TERRENERE COPYRIGHT 2016. ALL RIGHTS RESERVED.

Su di noi

handmade
Chi siamo

Dalla comune passione per l’arte culinaria, nasce nell’estate del 2015 la societa’ TERRE NERE. Sita in Castelnuovo Rangone, Terre Nere presta particolare attenzione alla ricerca e selezione delle materie prime infatti, unici ingredienti che compongono i nostri prodotti sono proprio Aceto di vino e mosto cotto di uva, null’altro. L’attenzione nella ricerca e nell’utilizzo delle materie prime e’ fondamentale per ottenere la qualita’ che vogliamo essere il nostro punto di forza.

Storia dell'aceto balsamico di Modena

“L’Aceto Balsamico è stato prodotto ed è tutt’ora prodotto nelle zone di Modena e Reggio Emilia, dove per diversi secoli governarono i signori della Casa d'Este. L’aceto Balsamico nacque probabilmente in modo casuale, quando un certo quantitativo di mosto cotto d’uva, la cosiddetta Saba, fu dimenticato in un vaso e ritrovato soltanto dopo un po’ di tempo quando già presentava segni di un’avviata acetificazione. La sue origini risalgono comunque al Medio Evo, e la prima documentazione è datata 1046 quando l'imperatore di Germania Enrico III, in viaggio verso Roma per l'incoronazione, fece tappa a Piacenza. L’Imperatore a Piacenza incontrò il Marchese di Toscana Bonifacio, padre della Contessa Matilde di Canossa, al quale richiese in omaggio un aceto speciale di cui aveva tanto sentito parlare che era “colà perfettissimo”. Nel 1598 Modena diventò capitale del Ducato e a questo periodo risalgono documenti che attestano ancora più esplicitamente l'interessamento della Corte ducale al prodotto. In base alle testimonianze scritte, troviamo citato per la prima volta il termine "balsamico" soltanto in un registro della cantina ducale del 1747; in questo si ordina il trasloco dell'aceto da una cantina segreta alla camera del prato, luogo storico per il balsamico, situata nel torrione ad ovest della facciata del palazzo ducale. Col passare degli anni l'aceto balsamico rimase protagonista nella storia del Ducato di Modena, seguendolo nelle sue alterne fortune. Nel 1967 nacque a Spilamberto la "Consorteria dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena", un'associazione di appassionati e studiosi che fin dall'inizio ha svolto una continua opera di promozione dell'ABTM, divenendo negli anni determinante per la diffusione delle conoscenze e per la promozione della qualità. Oggi conta al suo interno più di mille iscritti, tra produttori, gastronomi e studiosi degli aspetti storici e chimici dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.”

venus
virtus
vanto

Prodotti

handmade

Contattaci

Per informazioni:
info@acetaiaterrenere.com

Sede legale:

Via V. Bellini, 70/2 41121 Modena, Italy

Stabilimento:

Via della Tecnica, 12/C/D Tel. +39 059 53 8809 41051 Castelnuovo R. Modena, Italy
Top